Crea sito

2014, l'anno dell'addio alla pellicola.

Il Cinema Digitale

L'avvento del cinema digitale è una vera e propria rivoluzione. Dopo 100 anni di storia, il cinema abbandona il suo elemento base e il suo simbolo: la pellicola. Una rivoluzione che viene dagli Stati Uniti e che solo dal 2010 si sta espandendo anche in Italia grazie soprattutto alla presenza di film in 3D. ll film che viene proiettato è compresso in un file, simile a quelli presenti nei normali computer. Il film arriva al cinema su supporto digitale o via satellite, viene decriptato e scaricato sul disco fisso di un potente server centrale. Infine, attraverso un lettore (non diverso da quelli che usiamo in casa), viene trasmesso ad un proiettore digitale che lo riproduce sullo schermo in altissima definizione. La rivoluzione del digitale non è solo una questione tecnologica. Quella cui va incontro lo spettatore del cinema digitale è infatti un'emozione completamente nuova, perché mai fino ad oggi era stato possibile garantire un'immagine così nitida e brillante ed una fedeltà del suono nettamente superiore a quella data dalla pellicola. Di cui la proiezione digitale non ha i difetti congeniti quali grana, sfocatura, rigatura, opacità.